Le porte basculanti motorizzate: sono sicure?

Le porte per garage motorizzate, come abbiamo visto in questo articolo, necessitano di una protezione ulteriore, tenendo ben presente che porte scorrevoli, porte basculanti e portoni sezionali hanno bisogno di sistemi di sicurezza differenti. Nell’articolo precedente, ad esempio, abbiamo commentato la serratura elettrica V09 per la difesa di portoni sezionali e cancelli scorrevoli. Oggi, invece, parleremo di come difendere al meglio le porte basculanti automatiche.

Per proteggere porte basculanti motorizzate, suggeriamo le Serrature Elettriche ViroV06 o 9087:

Serratura Elettrica V06 per porte basculanti

Serratura Elettrica 9087 per porte basculanti

Gli accessori studiati per queste serrature (ideali per i cancelli automatizzati a doppia anta), le rendono adatte anche alle porte basculanti motorizzate:

  • le piastre di fissaggio in acciaio zincato permettono l’installazione della serratura V06 o della 9087 sulla porta basculante, collegandole via cavo alla centralina dell’automatismo.

  • Grazie a questa soluzione si potrà continuare a utilizzare lo stesso telecomando dell’automatismo presente sulla porta anche per sbloccare la serratura, senza dover scendere dal veicolo per ottenere manualmente l’apertura, come invece avviene con le normali serrature meccaniche.

    Apertura automatica di porta e serratura con lo stesso telecomando.

    Nell’immagine principale del post è possibile vedere l’applicazione della serratura V06 su una porta basculante motorizzata, sotto, invece, i dettagli.

    Vista dall’interno

    Dettaglio applicazione della serratura elettrica V06 su porta basculante motorizzata.

    Dettaglio fase di chiusura della serratura elettrica V06 su porta basculante motorizzata.

    Vista dall’esterno

    In caso di mancanza di elettricità, l’opzione con doppio cilindro si dimostra utile per l’apertura manuale anche dall’esterno.

    Dettaglio esterno V06 con opzione rosetta

    Dettaglio esterno V06 con opzione ghiera in nylon

Alcuni dettagli sugli accessori:

  • Provviste di un catenaccio rotante, posto al centro della serratura, e predisposte per qualsiasi doppio o mezzo cilindro profilato, grazie alle loro caratteristiche, le serrature V06 e 9087 permettono un’applicazione molto flessibile: sia in orizzontale o in verticale sui cancelli a doppia anta, che lateralmente a destra o a sinistra sui basculanti motorizzati.
  • Una robusta colonnetta in acciaio a forma di T, ancorata a terra con adeguati tasselli di serie, alloggia il catenaccio una volta chiusa la serratura, impedendone il sollevamento dall’esterno.
  • Per ogni serratura elettrica è disponibile un nuovo Kit opzionale di collegamento elettrico, in abbinamento ai motori per porte basculanti senza comando diretto di alimentazione.
    Il kit è composto da: trasformatore, temporizzatore, interruttore magneto termico, portafusibili e piastrina di chiusura.

    Nuovo kit opzionale (art. 1.7918.0850) di collegamento elettrico delle serratura all’automatismo esistente

Ricordiamo ancora che le serrature elettriche V06 e 9087 sono ideali anche per l’applicazione su cancelli automatizzati a doppia anta.
Per maggiori dettagli, vedere le schede tecniche V06 e 9087.

Sicurezza e praticità in viaggio con il lucchetto TSA

Siamo vicini alle ferie di Natale e alcuni forse hanno in programma un viaggio negli USA o semplicemente faranno scalo in uno dei suoi tanti aeroporti per poi recarsi altrove. Tra i preparativi e le informazioni raccolte per il viaggio è importante assicurarsi che ciò che verrà messo in valigia nelle nostre case arrivi intatto nella camera d’hotel. È bene, dunque, sapere che, per viaggiare negli Stati Uniti, è consigliabile la chiusura delle proprie valigie con i lucchetti TSA. Ebbene sì, anche oggi parliamo di sicurezza, ma in un certo senso anche di comodità.

Perché il Lucchetto TSA?

Questa tipologia di lucchetto a combinazione nasce dall’esigenza di controllare e verificare i bagagli dei viaggiatori che transitano negli aeroporti statunitensi in risposta ai tragici avvenimenti dell’11 settembre 2001.

Il controllo, sebbene possa sembrare un “disturbo” alla privacy della persona, ha il fine di garantire la sicurezza dei passeggeri che volano negli USA e dei cittadini che vi abitano.

A questo scopo, nel 2001 è stata istituita l’agenzia governativa statunitense Transport Security Administration, da cui la sigla TSA.

Come funzionano i controlli?

Gli agenti addetti all’ispezione hanno il diritto di verificare il contenuto delle valigie dei passeggeri a campione, senza dover avvisare preventivamente e senza richiedere alcuna autorizzazione.
Se le valigie non sono chiuse, il rischio è quello, una volta atterrati, di arrivare al ritiro bagagli e ritrovarsi la valigia aperta, eventualmente persino con alcuni dei propri beni mancanti; se invece le valigie sono chiuse da un normale lucchetto da viaggio, nel caso in cui queste debbano essere ispezionate, il lucchetto verrebbe tagliato dagli incaricati al controllo. Per evitare questo genere di inconvenienti, è stato ideato il lucchetto TSA, dotato di una serratura che può essere aperta e chiusa unicamente dagli agenti addetti all’ispezione, attraverso l’uso di una chiave omologata a tale scopo, in loro possesso.

Come si riconosce un lucchetto TSA ?

Non tutti i lucchetti a combinazione sono TSA. Questi ultimi, infatti, si riconoscono per il logo dell’agenzia statunitense riportato sul prodotto. Lo stesso che potete vedere nell’immagine.

Logo TSA

Logo TSA

Quali sono i vantaggi del lucchetto TSA?

Il lucchetto evita il danneggiamento della serratura della valigia, in modo che, se il vostro bagaglio sarà scelto come campione da ispezionare, l’agente potrà usare la chiave omologata in suo possesso per aprire il lucchetto, eseguire il controllo, depositare all’interno della valigia un documento attestante la verifica effettuata (come quello che potete vedere in figura) e richiudere la valigia.

Documento rilasciato da Agenzia TSA

Documento rilasciato dall’Agenzia TSA

Per i viaggi negli Stati Uniti? Sì. Ma non solo.

Negli altri Stati questa misura, o una simile, non è (ancora) stata adottata e ciò potrebbe far ritenere utile questo tipo di lucchetto solo per chi viaggia negli USA. In realtà, i lucchetti a combinazione, che siano TSA o meno, sono anche pratici, in quanto permettono al viaggiatore di chiudere comodamente la propria valigia e scordarsi delle ansie da “dove metto le chiavi” tipiche delle altre tipologie di lucchetto. Può quindi tornare utile, a maggior ragione se si è in viaggio e si hanno tante altre cose cui pensare. Inoltre, è bene ricordare che generalmente, per ottenere un rimborso assicurativo, sulla eventuale sottrazione di beni dal bagaglio, è richiesto che questo viaggi chiuso e venga forzato, pertanto, se la valigia non prevede un sistema di chiusura di serie, è necessario utilizzare un lucchetto (o, in alternativa, la meno pratica ricopertura in cellophane della valigia).

Come si usa?

L’uso dei lucchetti TSA è semplice. Per maggiori informazioni su quelli a marchio Viro, consultate le istruzioni che trovate sul retro della confezione, rappresentata nella foto sottostante.

Confezione Lucchetto TSA VIRO

Confezione Lucchetto TSA VIRO

Istruzioni d'uso Lucchetto TSA VIRO

Istruzioni d’uso Lucchetto TSA VIRO

Per ulteriori dettagli tecnici sui lucchetti a combinazione TSA Viro, vi invitiamo a consultare la pagina del sito Viro dedicata.